Nasce Umbria Poesia, per far dialogare autori e lettori

 

“Umbria Poesia nasce con l’idea di far luce sul valore della poesia come arte che sappia parlare ai contemporanei, per dar vita a uno spazio di dialogo, incontro, intrattenimento fra poeti, poesia e pubblico” – I dettagli


Umbria Poesia, come informa un comunicato, nasce con l’idea di “far luce sul valore della poesia come arte che sappia parlare ai contemporanei, per dar vita a uno spazio di dialogo, incontro, intrattenimento fra poeti, poesia e pubblico”. Un’arte che dalla nicchia della diffusione tra specialisti possa farsi portavoce di una comunicazione più ampia, in modo da mettere a frutto la ricchezza del suo linguaggio, riscoprire il valore del letterario, realizzando un circuito di interazione viva che difenda il senso formativo e culturalmente fondante della letteratura. “L’aspetto creativo, immaginifico, ma anche di pensiero che ha la letteratura sono spesso adombrati da sistemi mediatici che filtrano le opere in un setaccio di informazioni, per ridurle a una sorta di referto o catalogo. La complessità e la ricchezza, al contrario, si auspica possano risaltare in un incontro diretto, nella disponibilità di un faccia a faccia reale tra autore e lettore”.

Con cadenza mensile, gli appuntamenti si svolgeranno nell’unione della poesia a un tema specifico, dall’attualità alla letteratura, presentando una scala di argomenti simbolici e fluidi. “Tra i temi che abbiamo pensato di affrontare ci limitiamo a menzionare: poesia e frontiera, poesia e scienza, poesia e danza, poesia e social network. Ciò che ci proponiamo non è solo che gli autori leggano i loro testi, ma che possano anche dialogare con i loro modelli di riferimento nella cornice del tema della serata”.

Ogni serata prevede la presenza di un autore già noto al quale saranno affiancate voci emergenti della più recente poesia italiana e straniera. Le letture dureranno circa un’ora, puntando sulla mescolanza generazionale, sull’interartistico e sull’interdisciplinare come elementi di forza. “Ci auguriamo che a questo progetto possano aderire anche le scuole del territorio per dare l’opportunità ai giovani studenti di confrontarsi con la poesia contemporanea e con l’esperienza artistica degli ospiti”. Il primo incontro avrà luogo martedì 23 febbraio alle ore 19 con Antonella Anedda, Maria Borio e Lorenzo Chiuchiù.

L’iniziativa, ideata da Maria Borio, Marco Paone e Carlo Pulsoni, si realizza grazie alla generosità e al sostegno economico di Umbrò.

da Il Libraio